mercoledì 27 maggio 2015

NAPLES STRIT FOOD: Il BOOM del cibo da strada




NAPOLI– In occasione dell’esaltazione del cibo, celebrato all’EXPO di Milano, la città di Napoli ha reso il suo omaggio organizzando  il NAPLES STRIT FOOD FESTIVAL, una manifestazione che ha attirato più di 20mila persone sul Lungomare Caracciolo, per degustare la tendenza culinaria dello street-food, ovvero cibo da strada, take away economico, ma gustoso e salutare. Napoli, città storica e con alle spalle una straordinaria  storia culinaria ha portato in scena le sue prelibatezze, dal salato al dolce: Pizza a portafoglio, cuoppi di fritture, zeppole di pasta cresciuta, pizza fritta, sfogliatelle, babà e caffè. Una vera ondata di appassionati della buona cucina ha travolto il Lungomare Caracciolo: un pubblico fatto soprattutto di giovani, che si sono lasciati affascinare dai truck che preparavano ghiottonerie proprio davanti ai loro occhi. In campo si sono aggiunte anche specialità delle altre regioni tra cui, il panino con l’hamburgher di chianina e la puccia salentina.
“Un’idea originale, in una location straordinaria - entusiasta ha dichiarato ai microfoni di Radio Amore il Sindaco de Magistris, un festival molto originale che mette insieme cibo, qualità, creatività, mobilità, il cibo di strada di qualità. E farlo sul Lungomare è straordinario. Una bella idea che abbiamo sostenuto”. Il primo cittadino si è poi soffermato entusiasta ad ogni stand presente all’apertura dell’evento sul Lungomare.
 Ad animare l’evento e i visitatori l’animazione a cura di “Puerta del Sol”e la musica di Radio Amore Napoli che ha ospitato il comico Alan De Luca ed il cantante Enzo Gragnaniello, il rapper Tueff e in serata  i Sud58 da “Made in Sud”.
Un grande successo quello della prima edizione del festival confermato dalle parole entusiastiche degli espositori. Molto soddisfatti anche gli organizzatori Giovanni Kahn della Corte, Giulio Cacciapuoti ed Iris Savastano, che stanno già pensando di replicare l’iniziativa.
























Il rapper Tueff







Angela Acanfora

martedì 19 maggio 2015

Conferenza Stampa MODA ALL’OMBRA DEL VESUVIO", la kermesse dedicata al fashion dei giovani talenti partenopei




Appuntamento con la Moda da non perdere per sabato 23 maggio, presso Villa Signorini, Ercolano che ospiterà l’evento più cool della stagione: la XIV Edizione di"MODA ALL’OMBRA DEL VESUVIO", la kermesse dedicata al fashion che anche quest'anno consegnerà il rinomato premio per giovani stilisti organizzato dalla Associazione Piazza di Spagna guidata da Annabella Esposito.

L’evento e’ patrocinato dalla Camera di Commercio di Napoli, Confartigianato di Napoli, ufficio regionale per la Campania e comune di Ercolano. 
Protagonisti in passerella le  creazioni dei giovani stilisti e sarti iscritti o diplomati a scuole e accademie di moda di tutta Italia. Alla kermesse parteciperanno inoltre noti atelier e stilisti di fama internazionale.

La serata sarà presentata da: Paola Mercurio e Gianni de Somma.
Special guest sarà lo stilista Ferdinando Borrelli, in arte Ferdinand che presenterà nella suggestiva cornice di Villa Signorini dieci capi della collezione FLOWERS. Stilista e creativo è considerato una delle promesse della moda italiana; un giovane astro del firmamento del fashion style made in Italy specializzato in haute couture, wedding e recentemente anche designer di una linea prèt à porter.
Ospiti della serata, le  allieve dell’istituto Ilaria Alpi Carlo Levi di Scampia che hanno svolto un corso di sartoria durante le attività didattiche durante quest’anno scolastico.
Gli abiti in concorso saranno valutati e giudicati da una giuria di esperti che andranno ad attribuire i seguenti premi: 

Premio Migliore Scuola , a cui partecipano:
1. S.P.M. “Bassolino” Accademia di moda e design – Casoria 
2. Accademia moda Maria Mauro –Na
3. Liceo artistico Degni Torre del Greco – Na ( settore orafo)
4. Ipia abb. e moda olga fiorini – Busto Astirzio 
5. Ist. Ferraris  Marigliano – Na

Da quest’anno il concorso e’ aperto anche ai giovani e alle scuole che hanno settore orafo. 
Il vincitore di questa categoria riceverà una targa e una giornata presso la Maison Valentino a Roma. 




Premio giovani talenti della moda 
A cui partecipano i giovani iscritti alle scuole di moda. Al vincitore andrà uno stage formativo presso una rinomata maison di moda di fama internazionale.

Saranno in gara gli studenti delle seguenti scuole:
1. ist. di moda burgo pescara
2. s.p.m. bassolino accademia di moda e design casoria –na
3. ist. stat. d’istruz. sup. caravaggio san gennaro vesuviano – na
4. ipam idea professionale alta moda pomigliano d’arco – na
5. ist. istruz. sup. francesco degni torre del greco – na
6. ist. prof. per ind. e art. “g. marconi” giugliano in campania – na
7. ist. sup. g. ferraris marigliano – na
8. liceo artistico  francesco degni torre del greco – na (settore orafo)

Premio  giovani talenti della moda riservato ai diplomati anche questi vinceranno uno stage formativo
1. Andrea Fanton
2. Ilia Paterno’
3. Claudia d’Andrea
4. Vincenzo Bocchetti


Sponsor : Decoration Pasquale Morra Angri
Media Partner: Pink Life Magazine 
Il noto fashion magazine Pink Life diretto da Linda Suarez pubblicherà uno shooting fotografico con gli abiti del vincitore del concorso su un numero del giornale, ormai considerato il più importante giornale di moda del Mediterraneo.

Un riconoscimento sarà attribuito anche agli allievi delle scuole orafe partecipanti.
Ulteriori riconoscimenti: il ditale d’oro e l’ago d’oro saranno assegnati da una giuria tecnica di giornalisti di moda.









Angela Acanfora



venerdì 15 maggio 2015

"Lettere Eretiche" di Paolo Izzo: Confronti e dibattiti su laicità, politica, etica e psicologia



Sarà presentato alla stampa venerdì 22 Maggio 2015 alle ore 18, presso lo Spazio Guida in via Bisignano 11 (Chiaia), il nuovo libro di Paolo Izzo, "Lettere Eretiche" Ed. Stampa Alternativa/Nuovi Equilibri.
Insieme all'autore interverranno: Doriana Vriale, giornalista e direttrice del periodico "Il Fiore Uomosolidale", Romolo Giovanni Capuano, scrittore e criminologo, Modererà l'incontro, Petra Scognamiglio, artista e giornalista. Letture "eretiche" a cura di Maria Alessandra Masucci.

Lettere eretiche rappresenta una selezione delle migliori missive che Paolo Izzo, scrittore, giornalista e già segretario dei Radicali Roma, ha indirizzato negli ultimi sette anni ai maggiori quotidiani e settimanali nazionali, proseguendo o avviando confronti e dibattiti su laicità, politica, etica e psicologia, a cominciare dalle risposte ricevute dagli autorevoli curatori delle rubriche delle lettere, cui Izzo si è rivolto invece di raccogliere le sue eretiche opinioni soltanto nel suo blog: https://letteretiche.wordpress.com/

«Mi piace pensare che queste lettere eretiche, che miracolosamente si infilano nei quotidiani o nei settimanali fino a depositarsi da qualche parte in qualche pagina, resistano nel tempo per riaffiorare prima o poi nella memoria e nella coscienza di uomini e donne che, nonostante tutto, non si sono arresi alla barbarie delle “democrazie reali” che dei diritti umani e dello Stato di diritto fanno sistematicamente strame». Dalla premessa di Rita Bernardini.

Angela Acanfora


mercoledì 13 maggio 2015

VINCENZO SALEMME ospite alla Scuola di Cinema e Televisione dell’Università Suor Orsola Benincasa





Non ha ancora aperto ufficialmente le sue attività didattiche (che partiranno nell’anno accademico 2015-16) ma la Scuola di Cinema e Televisione dell’Università Suor Orsola Benincasa opera già in un grande fervore di eventi culturali.  Dopo la giornata di studi dedicata a Francesco Rosi, la lezione di cinema di Giuseppe Tornatore e la presentazione della squadra dei docenti dell’area televisiva (con autori, registi e giornalisti di Rai, Mediaset e Sky) venerdì 15 maggio alle 18 nella Sala degli Angeli dell’Università Suor Orsola Benincasa ci sarà un incontro con l’attore e regista Vincenzo Salemme dedicato al tema “Cinema, Teatro, Televisione e Web TV: come cambia la comunicazione in scena”.


L’incontro, come sempre aperto a tutti, è stato ideato in collaborazione con ALSOB, l’Associazione Laureati al Suor Orsola e con l’associazione studentesca SOS - Suor Orsola Students e sarà aperto da Lucio d’Alessandro, Rettore dell'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa e da Arturo Lando, coordinatore scientifico del Master in Cinema e Televisione.

Nel corso dell’incontro, tutto incentrato sul confronto tra Salemme e gli studenti, ci saranno anche due momenti speciali. Una parentesi cinegustologica con Marco Lombardi, docente di Cinema ed Enogastronomia al Suor Orsola, autore del volume “Gustose Visioni” (Iacobelli Editore), che solleciterà Salemme sulle interpretazioni enogastronomiche di alcuni suoi film. E una parentesi sul rapporto tra cinema e psicologia con lo psichiatra, Ignazio Senatore, direttore della rassegna cinematografica “I Corti sul lettino” che ripercorrerà con Salemme alcune interpretazioni psicanalitiche dei suoi film o dei suoi lavori teatrali, a cominciare dal suo ultimo successo in scena “Sogni e bisogni, incubi e risvegli”, in cui sono presenti numerose riflessioni legate alla psicanalisi.


L’Università Suor Orsola Benincasa è stato il primo Ateneo italiano ad avviare dei nuovi percorsi formativi in Imprenditoria e Creatività per Cinema, Teatro e Televisione, con l'obiettivo di contribuire alla formazione delle nuove figure professionali richieste dal mercato del lavoro legato alla produzione ed al management del teatro, del cinema e della televisione.

Per realizzare al meglio il suo compito formativo il Suor Orsola, nell'organizzazione dei suoi corsi, ha scelto di aprire il mondo accademico ad un nuovo ventaglio di alleanze strategiche con il mondo delle imprese, della cultura e dello spettacolo regionali e nazionali realizzando un duplice obiettivo: arricchire il percorso formativo con una sempre maggiore vocazione alle professioni ed alle esperienze pratiche e laboratoriali, grazie anche alla presenza di docenze legate alle realtà professionali ed imprenditoriali, ed investire, sin dal momento della formazione universitaria, anche sul momento successivo dell'inserimento nel mondo del lavoro attraverso percorsi privilegiati di stage e di placement con le aziende che sono parte integrante del nuovo corso di laurea.

Questi nuovi percorsi formativi, oggi culminati nel grande progetto che ha portato alla nascita di una Scuola di Cinema e Televisione, si inseriscono nel grande polo della comunicazione dell’Università Suor Orsola Benincasa: tre corsi di laurea, cinque master, una Scuola di Giornalismo e numerosi corsi di perfezionamento post laurea.


“Il giovane favoloso”, il film di Mario Martone su Giacomo Leopardi è stato solo l’ultimo di una luna serie di film nei quali i luoghi dell’antica cittadella di Suor Orsola sono stati scelti come set cinematografico dai grandi registi del cinema italiano, da Carlo Lizzani al giovane sempre più emergente Ivan Cotroneo.


Un lungo elenco di film è stato girato al Suor Orsola negli ultimi vent’anni:


“Rosencrantz e Guildenstern sono morti”, Andrea Renzi, 1992

“Pianese Nunzio 14 anni a Maggio”, Antonio Capuano, 1996

“Il manoscritto di Van Hecken”, di Nicola De Rinaldo, 1998

“Assunta Spina”, miniserie televisiva di Raiuno, 2006

“Università Suor Orsola Benincasa di Napoli”, documentario di Carlo Lizzani, 2009

“Carlo Gesualdo da Venosa, appunti per un film” di Luigi Di Gianni, 2009

“La Kryptonite nella borsa” di Ivan Cotroneo, 2011

“The Grotto” di Giordany Orellana, Italia-Usa 2012

“Il giovane favoloso” di Mario Martone, Italia 2014


Il Master in Cinema e Televisione e gli accordi con i soggetti produttivi per una Factory universitaria permanente di ideazione e di scrittura filmica e televisiva. 
La Scuola di Cinema e Televisione da un punto di vista accademico sarà un Master annuale di I Livello in Cinema e Televisione (aperto dunque ai possessori di una laurea almeno triennale) e partirà già dall’anno accademico 2015-16.  “La grande peculiarità di questo nuovo Master ed insieme la condizione fondante della sua proposta formativa - spiega il Rettore d’Alessandro - sarà la creazione di una grande rete di sinergie con soggetti produttivi di rilievo nazionale e internazionale, con cui l’Ateneo porrà in essere degli accordi di first look, in modo che tutte le sceneggiature e i format frutto del percorso di studi potranno essere presentate dagli autori, tramite un pitch, ad uno o più produttori partner a cui sarà così riservato così un “diritto di prelazione” per l’acquisto, presso l’autore, dei diritti di sfruttamento cinematografico e/o televisivo. Una grande novità che farà sì che una o più case di produzione italiane avranno praticamente a propria disposizione una factory universitaria permanente di ideazione e di scrittura filmica e televisiva”.

Angela Acanfora


Riparte la IV Edizione de “O’ Sang e’ chi t’è VIP”




Riparte la IV Edizione de “O’ Sang e’ chi t’è VIP” , un progetto solidale che interesserà tanti artisti, che ogni anno si impegnano a donare sangue a favore degli ammalati. Il progetto nasce nel 2012, per volere del Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, che  istituzionalizzò un’ iniziativa promossa dai giovani soci del club Lions Lamont Young ed organizzata da Gianna Mazzarella e Francesca Scognamiglio, dando vita alla GIORNATA CITTADINA DELLA DONAZIONE DEL SANGUE.

L’intento della manifestazione, promossa dal Club Lions Lamont Young,  guidato da Michele Caruso, è sensibilizzare le persone a donare il sangue e diffondere nell’opinione pubblica l’idea che donare sangue è un gesto concreto di altruismo. Ad ogni donazione inoltre, da sempre corrisponde da parte dei medici dell’Avis, un’analisi gratuita del sangue del donatore che consente un controllo costante del proprio stato di salute. Donando il sangue ogni donatore riceverà gratuitamente a casa i risultati del prelievo con i valori di: glicemia, colesterolo, hiv e le informazioni relative al gruppo sanguigno di appartenenza.  

Interverranno alla IV edizione di ‘O Sang ‘e chi t’è Vip: il beniamino di Un Posto al Sole Patrizio Rispo ; l’attrice Rosaria De Cicco; il monologhista di Made in Sud Ciro Giustiniani;  l’attrice Maria Bolignano; il top model Nicola Coletta; il toy boy di Made in Sud  Gianni Marino ; la voce del Napoli Daniele Decibel Bellini; lo speaker Raoul; la cantante e attrice Anna Capasso, l’attore comico Massimo Carrino, il cantattore Antonio Colantuono ; l’imitatore Enzo Costanza; Ivan Boragine di Gomorra e tanti altri…. Nel corso degli anni tantissimi artisti hanno sostenuto la manifestazione: Gino Rivieccio, Gigi&Ross, Susanna Messaggio, Lino D’Angiò ,Marcello Colasurdo, Patrizio Oliva, Diego Ciaramella,  Simone Schettino e tantissimi altri…
Da sempre l’Avis si occupa sul territorio nazionale della raccolta di sangue da distribuire agli ospedali,  copre e soddisfa l’80% del fabbisogno nazionale di sangue e attualmente conta 1 milione e 200 mila donatori.  In Italia occorrono, per aiutare chi soffre, 8.000 unità di sangue al giorno. Il sangue non è riproducibile in laboratorio, dunque donare sangue è un gesto di solidarietà che si traduce nell’aiutare con i fatti chi è in difficoltà, e prendersene cura con un piccolo gesto. Fonda la sua attività sul volontariato quale elemento centrale e strumento insostituibile di solidarietà umana. Gli scopi dell'associazione sono: venire incontro alla crescente domanda di sangue, avere donatori pronti e controllati nella tipologia del sangue e nello stato di salute, lottare per eliminare la compravendita del sangue, donare gratuitamente sangue a tutti, senza alcuna discriminazione.
Con “O’ sang e’ chi t’è vip” si incontrano dunque solidarietà e spettacolo grazie all’impegno di tanti giovani al servizio della comunità civile e di tanti artisti.  L’evento è patrocinato dal Comune di Napoli e dall’Assessorato ai Giovani, Innovazione e Creatività guidato dall’Assessore Alessandra Clemente.


Angela Acanfora


Al Vomero seminario su Intolleranze Alimentari e Alimentazione Consapevole





Giovedi 14 maggio alle ore 19,00 nell’ambito del III seminario "consapevolezza in pillole" sull’Alimentazione Consapevole organizzato dall’organizzazione no profit Spazio Consapevolezza, in via Annella di Massimo 22 in prossimità di Piazza degli Artisti c/o Urban Room RARO, il Dott. Davide Bianchini, nutrizionista, terrà un intervento sulle "intolleranze alimentari ed infiammazione da cibo".
L’incontro gratuito aperto a tutti, è volto a sensibilizzare sull’“Alimentazione Consapevole”, ossia essere coscienti in ogni momento delle proprie scelte alimentario e conoscerne gli effetti sulla propria salute.
Nelle nostre vite, così estremamente indaffarate, non ci rimane molto tempo per noi stessi e non c’è neanche la consapevolezza di quanto il cibo possa influire sulla nostra salute ed il nostro umore. Ingoiamo tutto quello che ci propongono, perché siamo troppo pigri o annoiati per scegliere un’alimentazione veramente nostra ed abbiamo mutuato pressione l’idea che sia normale nutrirci in questo modo.
La “cattiva alimentazione” ha portato negli ultimi anni l’aumento dell’insorgenza di numerose intolleranze alimentari. Ne è colpito, infatti, circa il 2-4% della popolazione generale, con maggiore incidenza nella età pediatrica dove è interessato il 6-8% dei lattanti e il 3-5% dei bambini fino agli 8 anni circa.
Il termine "intolleranza alimentare", che indica perdita di tolleranza del cibo, in realtà è usato in modo improprio e senza scientificità da molti anni per indicare il fenomeno oggi definito come infiammazione da cibo.
Inoltre, c’è molta confusione, anche tra gli esperti, tra le terminologie adeguate. Ad esempio, molti usano genericamente il termine “intolleranza al lattosio” per indicare sia la vera intolleranza biochimica al lattosio sia la "reazione immunologica alle proteine del latte", ossia un’infiammazione causata da altre componenti del latte. Si tratta invece di due “infiammazioni” molto diverse e con differenti effetti sull'organismo.
Confusione simile avviene anche tra celiachia e sensibilità al glutine (Glutensensitivity), che è una reale intolleranza (o infiammazione) al glutine ma non di tipo celiaco, che sta diventando sempre più frequente nella popolazione generale.
La reazione infiammatoria dovuta al cibo hacaratteristiche molto diverse dalle allergie, soprattutto per il modo in cui si viene a creare e per i tempi necessari alla comparsa dei sintomi.
Già dal 2003 uno dei massimi esperti mondiali di allergia alimentare spiegò la differenza tra le intolleranze alimentari (oggi correttamente definite infiammazione da cibo) e le allergie alimentari immediate. Si tratta di due fenomeni diversi, che rendono conto di alcune difficoltà nella diagnosi dei fenomeni infiammatori alimentari, ma che interagiscono intensamente, contribuendo entrambi ad aumentare il livello di infiammazione dell'organismo e a stimolare le manifestazioni allergiche e una serie di patologie croniche correlate con la produzione di BAFF e di PAF.

Su questo ed altro ancora verterà l’intervento del Dott. Bianchini ed altri professionisti della nutrizione giovedi 14 maggio alle ore 19.00 presso Urban Room RARO in via Annella di Massimo 22 in prossimità di Piazza degli Artisti – Napoli. Ingresso gratuito. www.dietabianchini.com

Angela Acanfora

venerdì 8 maggio 2015

DeArte incontra Paola Saluzzi "Napoli nel Cuore"


La redazione di DeArte, diretta da Angela Battiloro, e l’associazione “I Sedili di Napoli ONLUS”, presieduta da Giuseppe Serroni, si uniscono per dar vita ad un grande progetto per esaltare “la grande bellezza” di Napoli
 “Napoli nel Cuore” questo il titolo di un evento che si svolgerà sabato 9 maggio (ore 19:00) nella suggestiva cornice del teatro greco-romano di Napoli Sotterranea e che vedrà come protagonista la giornalista professionista e nota conduttrice TVPaola Saluzzi.

DeArte, giovane redazione “made in Torre del Greco”, forte del successo dell’incontro svoltosi il 28 gennaio al Teatro Bellini avente come protagonista Claudio Bisio, ha voluto dunque reiterare l’esperienza napoletana elevando sempre di più la qualità del ciclo di appuntamenti “Incontri DeArte” attraverso la scelta di una location di prestigio e di un personaggio, ovvero Paola Saluzzi, che sicuramente non rimarrà “a bocca asciutta” tutti i desiderosi di approfondire le bellezze del territorio e di conoscere le opinioni che i “big” hanno su Napoli, la sua cultura, i suoi abitanti. In occasione del Maggio dei Monumenti (nel programma del quale è calendarizzato l’incontro in questione) la famosa giornalista passerà dall’altra parte del microfono, risponderà alle domande che la giornalista Maria Consiglia Izzo(direttrice di Vanity Her), Angela Battiloro e tutti i convenuti le sottoporranno e parlerà delle bellezze di Napoli e del suo rapporto con la città da molti considerata la più bella del mondo. Non a caso l’evento, organizzato anche grazie alla collaborazione dell’associazione “Napoli Sotteranea” presieduta da Enzo Albertini, si tiene in pieno centro storico, nel teatro ove più volte di esibì l’imperatore Nerone.
La serata sarà piacevolmente allietata da intermezzi musicali con canzoni classiche napoletane intonate dal soprano Anna Rita Scognamiglio.
“I Sedili di Napoli – Onlus” è una nuova realtà associativa che fa riferimento all’ideale di “partecipazione” che caratterizzò Napoli per un lunghissimo periodo storico, quando proprio “i Sedili” – cioè le famiglie patrizie napoletane insieme al popolo (che aveva parimenti una sua organizzazione, ovvero il “Sedile del Popolo”) – governarono non solo la vita amministrativa, ma anche quella culturale e devozionale della città di Napoli e del Regno tutto. Oggi l’Associazione riunisce diverse realtà – anche già costituite in Associazioni – con particolare attenzione all’arte presepiale, alla cultura tradizionale ed alla musica (da quella sacra medievale e rinascimentale a quella contemporanea).
Nel corso della mattinata dello stesso giorno in cui si svolgerà l’evento si esibirà lungo via San Gregorio Armenoil gruppo mandolinistico “Mastro Masielo Mandolino” che eseguirà le più celebri canzoni napoletane dell’’800 e ‘900. A Paola Saluzzi sarà dedicata una serenata mentre il maestro artigiano presepiale Michele Buonincontro le donerà, nella sua bottega ubicata proprio in via San Gregorio Armeno, una statuina in terracotta policroma, che raffigurante la giornalista-conduttrice. Infine la bottega tutta al femminile “Cosmos – il mondo del Pulcicorno“, sempre ubicata in via San Gregorio Armeno, accoglierà la Saluzzi con l’antico e propiziatorio rito della personalizzazione di un cornicello napoletano che le sarà donato.
Angela Acanfora

giovedì 7 maggio 2015

Simone Schettino al Teatro Summarte con " Scusatemi se insisto( Il meglio del Fondamentalista)"



Sabato 9 maggio alle ore 21 al Teatro Summarte di Somma Vesuviana l’attore  Simone Schettino, presenta la  divertente commedia “Scusatemi se insisto, ( Il meglio del fondamentalista)” .
Schettino, noto attore comico e cabarettista napoletano, si è conquistato sul campo il ruolo di “fondamentalista napoletano”: in quanto ritenuto abile e bravo a commentare qualsiasi notizia che proviene dal mass-media e dalla carta stampata. Naturalmente si riderà tantissimo sui suoi monologhi, tutti irriverenti e simpatici, oramai famosi quanto la sua carriera.

 Simone tenterà di farci tornare il buonumore nonostante la condizione drammatica che attraversiamo. Scandali politici, recessione, la cronaca sempre più nera, per ognuna ci darà un accorgimento, una soluzione (ironica) per sopravvivere alle difficoltà della vita di ogni giorno.
‘Il fondamentalista napoletano’ dice sempre quello che si pensa, fedele al suo ruolo di integralista. La sua solita dissacrante ironia esorta lo spettatore a lasciare i pensieri fuori dal teatro e a ridere a crepapelle. Diventato oramai famoso a livello nazionale Schettino deve molto alla televisione e principalmente ai programmi Convenscion su Raidue e SuperCiro su Italia 1, dove è apparso molte con i suoi esilaranti sketch. Simone è essenzialmente un cabarettista sempre pronto a prendere al volo la situazione con le sue battute estemporanee, sferzanti, ironiche, a volte un po’ ciniche, e sempre pronto a farle in pubblico durante gli spettacoli.

Questi sono sempre stati apprezzati dal pubblico come “I miei primi quattro anni”, o come la prima volta del “Il Fondamentalista Napoletano”, che si è guadagnato oltre tre mesi di repliche per i suoi show (da tutto esaurito) in tutta la Campania. Schettino è un cabarettista perché non ha bisogno di trucchi, di travestimenti o di musiche per far ridere il suo pubblico. Basta lui, i testi che scrive da solo, e naturalmente la sua mimica e il suo parlare in maniera aperta, con la sua grande ironia che nasce dalla vita di tutti i giorni che lui osserva e riporta sulla scena, fanno si che sia tanto amato e seguito dal suo pubblico.


Angela Acanfora

Le Stanze dell' Eros di Milo Manara


Ospite con le sue opere dedicate all'eros e al mondo Femminile, Milo Manara, celeberrimo Artista Fumettista Veronese, approda al Palazzo delle Arti di Napoli con la sua Mostra: "Le Stanze del Desiderio". Nelle mie storie il potere  e non solo della seduzione è sempre in mano alle donne - dichiara Milo Manara- Penso che, sia sul piano morale che fisico, le donne superino l’uomo in bellezza e potenzialità. L’umanità farà un passo in avanti decisivo quando sarà governata da donne. Naturalmente noi in Italia arriveremo per ultimi anche a questo traguardo… Parliamo delle opere di Milo Manara, maestro veronese della Nona Arte,   ospite con la mostra “- Le stanze del Desiderio”, presso il Palazzo delle Arti di Napoli – che sancisce la collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, con cui continua una proficua partnership.
"Il PAN continua a caratterizzarsi come luogo privilegiato per i diversi linguaggi del contemporaneo e per gli artisti capaci di attrarre e di interessare un pubblico giovanile attraversando generi, poetiche e forme espressive, legati all'immaginario critico metropolitano" ha dichiarato l'assessore Nino Daniele.
L'esposizione è stata inserita nel programma principale di Napoli COMICON, il Salone Internazionale del Fumetto, che si è tenuta dal 30 aprile al 3 maggio alla Mostra d'Oltremare. Milo Manara è stato nominato Magister del Festival per il 2015, una sorta di Presidente culturale a cui è stata dedicata la mostra principale, realizzando il manifesto del Salone e collaborando a altre sezioni del programma culturale.
Disegni, tele, poster, stampe e dvd che celebrano il fumetto e l’arte del disegno e dell'opera dell'autore de Il Gioco, che compie 70 anni nel 2015. Dalle primissime storie, di carattere storico e biografico, alle prime incursioni nel fumetto Popolare e d'autore, fino alle grandi creazioni che gli hanno donato la fama di più importante autore di fumetti italiano al mondo. La saga di Giuseppe Bergman, le storie di Miele e di Claudia, le tante collaborazioni con grandi firme del mondo artistico italiano, da Fellini a Piovani, da Cerami a Celentano, tutte le storie a fumetti in un percorso sì cronologico, scandito in sezioni tematiche e di quella componente erotica per cui è così conosciuto anche fra i non cultori della materia.
Un percorso di meravigliose figure femminili, dalla nuova serie dello Zodiaco fino alle stupefacenti copertine in grande formato della collana creata per RCS. Tutto ciò per un totale di quasi 120 tavole in mostra, oltre a tanti altri materiali storici, con la consueta cura espositiva delle mostre di COMICON, tra scenografie e risorse audiovisive. Sarà inoltre possibile visitare le stanze del Desiderio, dedicate all’Eros, con immagini forti e piccanti, riservate ad un pubblico adulto.
La mostra inoltre si avvale di una bellissima illustrazione inedita di Manara, in mostra e come manifesto, messa a disposizione da un collezionista partenopeo. L'ingresso ha un biglietto contenuto ( 5 Euro Intero/  3 Euro Ridotto) per permettere a tanti cittadini di godere delle meravigliose immagini del maestro Manara. 























Angela Acanfora